Come cambia Facebook

Recentemente è cambiato l'algoritmo di Facebook introducendo miglioramenti volti a creare nuove scale di valutazione dei post. L'algoritmo ora terrà conto del tempo investito dagli utenti a guardare un certo contenuto, riducendo notevolmente il ruolo delle interazioni (like, commenti e condivisioni).

 

Nello specifico, i cambiamenti sono tre:

Più contenuti della stessa fonte nella bacheca.

In precedenza l’algoritmo impediva la visualizzazione di più post della stessa fonte. Ora invece gli utenti avranno a disposizione una maggiore varietà di contenuti.  Il nuovo algoritmo prevede che, terminati gli aggiornamenti, sulla bacheca saranno evidenziati i contenuti postati da chi ha più cose da dire.

 

Priorità ai contenuti pubblicati dagli amici.

I contenuti pubblicati dai contatti avranno la priorità nella bacheca. In seguito ad un'indagine condotta dai tecnici di Facebook, gli utenti hanno manifestato l’importanza di non perdere gli aggiornamenti dei loro amici, quindi le immagini, i video, gli aggiornamenti di stato e i link che pubblicano. Questo comporta che i contatti avranno una maggiore visibilità nella bacheca. Naturalmente i contenuti pubblicati dalla pagina dei brand saranno visibili, ma i i post degli amici avranno maggiore evidenza.

 

Like e commenti non determineranno più la visibilità dei post.

Prima dell'aggiornamento, Facebook dava maggiore visibilità ai contenuti che avevano avuto molte interazioni, anche se erano meno recenti. Questa caratteristica ha riscosso un feedback negativo dagli utenti, dichiarando di non essere interessati ai contenuti commentati dai loro amici o a cui hanno messo mi piace. Proprio per questo, il nuovo aggiornamento tenderà a mettere in secondo piano o ad oscurare del tutto questa tipologia di notizie. 

 

Alla luce di questi cambiamenti, come si dovrà comportare chi gestisce una pagina per un brand?

 

Per continuare a promuoversi servendosi di una pagina, l'unica soluzione, oltre alle campagne di advertising a pagamento, è puntrare su uno storytelling di qualità.

Creare buoni contenuti, raccontare storie e creare un feeling solido con gli utenti: in poche parole, dialogo. Saper coinvolgere i propri utenti è la chiave per garantirsi una buona  visibilità.

Lo storytelling consente di aumentare il confronto e la possibilità di  fidelizzare un potenziale clienteCreare dei contenuti rilevanti e di qualità,  focalizzarsi su post che possano essere utili ai propri utenti, piuttosto che sommergerli con un numero elevato di pubblicazioni è l'unico modo per farsi notare.

Inoltre bisogna coinvolgerli direttamente tramite i tasti di share sul sito. Per dare maggiore visibilità ai  contenuti, bisogna indurre gli utenti a condividere le notizie direttamente dal tuo sito web attraverso i tasti di share sui social. In questo modo, invece di pubblicare i tuoi contenuti su Facebook solo attraverso la a pagina, saranno gli stessi utenti a condividerli direttamente sulla loro bacheca e con i loro amici.

 

Per ogni info e/o domande, contattateci su info@ilplanetario,net