Investire all'estero con la propria azienda

Internazionalizzare un’azienda è una cosa seria ed è un’attività che va pianificata. Per questo è sempre un bene fidarsi a professionisti del settore. La prima cosa che urge fare è definire l’obiettivo che si vuole raggiungere partendo dalle possibilità economiche della propria realtà. 

Successivamente si deve analizzare il mercato su cui si vuole investire redigendo un business plan che, tenendo conto di tutto, operi un’ampia previsione che si focalizzi minimo su un triennio e massimo su un quinquennio. 
Una volta individuati i punti di forza e di debolezza, l’azienda che internazionalizza deve sempre valutare i seguenti fattori:

 

  • politici,
  • economici sociali,
  • culturali,
  • concorrenziali,
  • e 
riguardanti accordi intra ed extracomunitari tra i paesi.

 

Altra necessità è quella di aprire un rapporto con il nuovo territorio di investimento, affidandosi ad organizzazioni già presenti in loco con cui avviare sinergie e da cui essere agevolati per un più veloce e sano inserimento nel contesto territoriale. Per questo è molto importante attivarsi nel reperire i contatti e le informazioni giuste perchè l’elaborazione del piano di investimento si figlio di un progetto strutturato e non approssimativo.


 

E poi ci sono le criticità, quelle problematiche che spesso accompagnano queste esperienze di business. Per questo è un bene scegliere i giusti metodi di pagamento nonché conoscere le differenze economiche, legislative e sociali con la Nazione in cui si opererà.

Come Planetario da anni favoriamo con successo l’internazionalizzazione in Repubblica Democratica del Congo. Se sei interessato non esitare a contattarci.

 

Per ogni info e/o domande, contattateci su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.